Tuz Golu (Turchia): l’industria del sale

 

Panoramica

Panoramica

Partiamo da Istanbul in direzione della Cappadocia che sarà la tappa più importante, insieme al Monte Nemrut, di questo secondo nostro viaggio in Turchia.

Localizzazione

Localizzazione

Prendiamo la E80, in direzione Yenicaga. Arrivati nei pressi di questa località, imbocchiamo la O-4 (E89) in direzione Ankara, che in questo viaggio però non visiteremo. Lasciata alle nostre spalle la capitale, percorriamo la E90 (D750) che ci porterà in direzione del Lago Salato (Tsu Golu). La strada, arrivata all’altezza del lago, lambisce le sue coste ad una distanza di circa 150 m e decidiamo, come da programma, di fare la prima sosta di questo lungo viaggio.

L’ingresso è gratuito e si passa attraverso un viottolo circondato ai lati da bancarelle con prodotti tipici turchi e prodotti per il benessere e la cura della persona il cui elemento fondamentale è proprio il sale di questa zona.

Si scava per prendere il sale o per arrivare ai fanghi sottostanti il manto salino

Si scava per prendere il sale o per arrivare ai fanghi sottostanti il manto salino

E’ per ampiezza il secondo lago della Turchia, dopo quello di Van. E’ situato nell’Anatolia centrale occupando una depressione tettonica che si trova 105 km a NE di Konya e 150 km a SE di Ankara. La sua area è divisa tra le province di Ankara, Konya e Aksaray. Intorno al lago vivono circa tre milioni di persone. Per gran parte dell’anno il lago e’ poco profondo (1-2 metri), particolarmente durante i mesi estivi in cui l’acqua si vaporizza in quantità enormi a causa del caldo secco e lascia una crosta di sale sulla superficie fino a 30 cm di spessore. Ha un’area di 1.500 km² con una lunghezza di 80 km e una larghezza di 50 km. Ha, inoltre, un’altezza di 905 m s.l.m. Il lago non ha uscite e soltanto pochi ruscelli superficiali lo alimentano. Questo sale viene estratto, lavorato, raffinato e venduto. Il fabbisogno di sale della Turchia, infatti, viene soddisfatto in gran parte da questa regione.

Particolare del sale

Particolare del sale

Fossa per l'alloggiamento dei piedi

Fossa per l’alloggiamento dei piedi

Camminiamo su un’immensa distesa completamente piatta e bianca dove il nostro sguardo non ha limiti, perdendosi verso l’infinito. Lungo la linea dell’orizzonte non si riesce a percepire la fine di questo meraviglioso panorama. Il sale scricchiola sotto i nostri piedi ed è di un bianco che i nostri occhi fanno fatica a guardare, poiché i raggi del sole intensificano il suo colore e lo rendono ancora più brillante. Vediamo in lontananza alcune persone, sia uomini sia donne, che scavano all’interno della distesa di sale. Capiamo, solo in un secondo momento, farlo per arrivare ai fanghi naturali sottostanti il manto salino e aventi un potere benefico sulla pelle. Attorno al lago e nelle zone di passaggio dei corsi d’acqua cresce della flora terrestre resistente al sale.

Bagni di fango

Bagni di fango

Album con foto.

La foto della localizzazione è presa dal web.

L’avventura continua….seguici su Viaggiare è, per sua forma, esistere.

Le vegetazione che circonda il lago

Le vegetazione che circonda il lago

Annunci

1 Commento (+aggiungi il tuo?)

  1. Trackback: Tour della Turchia (Storica + Antalya) – con tour operator – my trip map

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Statistiche del Blog

  • 22,559 hits

Libri Per Viaggiare

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 3.812 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: