Il Gioiello nascosto di Arta (Grecia)

 

L’antico ponte in pietra che attraversa il fiume Arachthos

L’antico ponte in pietra che attraversa il fiume Arachthos

Arta è il romantico lungofiume abbellito da cespugli di Erba della Pampa e l’orizzonte decorato dall’antico ponte in pietra che attraversa il fiume Arachthos, sullo sfondo del quale si staglia la catena del Pindo.

Arta è una città gioiosa ed allegra.

Arta sono i bambini vocianti che, in una sera d’estate, corrono all’impazzata, giocando, nella piazza principale. Sono tanti e di età eterogenea.

Arta non è in crisi economica.

Arta sono i caffè ed i ristoranti affollati in un giorno qualsiasi della settimana e i negozi aperti fino a tarda sera.

Arta è il cuore pulsante dell’Epiro.

Arta è maltrattata dai turisti, che non vi si fermano perché presi dalle mete più blasonate.

Arta nasconde un piccolo gioiello.

Arta è la Chiesa della Panagia Parigoritissa (della Vergine Consolatrice, 1295 d.C.).

Arta è tutta qui, nel mosaico della cupola centrale con il Cristo Pantocratore.

Arta sei tu che, mentre alzo lo sguardo, mi osservi e nella tua maestosità mi avvolgi abbracciandomi….

L'interno della cupola con il Cristo Pantocratore

L’interno della cupola con il Cristo Pantocratore

L’avventura continua….seguici su Viaggiare è, per sua forma, esistere.

Informazioni Utili

L’ingresso alla chiesa è di 2 euro a persona.

Per informazioni sulla descrizione storico-architettonica della chiesa si può vedere questo sito internet

Il ponte ha una storia particolare che potete leggere qui.

La chiesa della

La chiesa della Panagia Parigoritissa

 

Annunci

5 commenti (+aggiungi il tuo?)

  1. Anna
    Mar 30, 2016 @ 09:40:39

    “Arta è maltrattata dai turisti, che non vi si fermano perché presi dalle mete più blasonate.”
    Come spesso accade, dove non guarda (quasi) nessuno si trovano cose interessanti e preziose! Beh, almeno quando le scoviamo possiamo godercele con tranquillità…

    Liked by 1 persona

    Rispondi

    • francescacolantoni
      Mar 30, 2016 @ 09:48:06

      Ciao Anna si in effetti c’eravamo solo in due dentro la chiesa…..è un peccato che questo gioiello è sconosciuto ai più…..però devo dire che poter osservare tutti i particolari e non essere stressati dal turismo di massa fa piacere 🙂

      Mi piace

      Rispondi

  2. marzia
    Mar 23, 2016 @ 13:05:17

    Di quanto ho letto ne ho tratto vari benefici.
    Da meridionale mi sento profondamente debitrice della Grecia, innanzitutto.
    Poi da giornalista ho apprezzato il tuo stile e la precisione, grazie ai quali hai voluto inserire finanche il link del sito.

    Liked by 1 persona

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Statistiche del Blog

  • 26,642 hits

Libri Per Viaggiare

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 3.813 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: