Formazioni geologiche

Immergetevi nella meravigliosa natura che sa come stupirci. Buona lettura 🙂

CAMINI DELLE FATE (TURCHIA)

Goreme è una cittadina di circa 2.000 abitanti che si trova nella provincia di Nevsehir dell’Anatolia centrale a 12 km ad E dell’omonima capitale. E’ posizionata tra le formazioni di geologiche di origine vulcanica chiamate “camini delle fate”. L’origine delle piramidi di Göreme, infatti, è dovuta all’erosione di rocce vulcaniche (strati di ignimbrite) depositatesi a seguito dell’eruzione di due vulcani, lo Hasan Dagi e l’Ercyas Daği (dal tardo Miocene fino al primo Pliocene da 11 a 3 milioni di anni fa). Le loro ceneri e lapilli hanno formato ampie distese di tufo, organizzate in strati spessi diversi metri e caratterizzati dall’avere colore e consistenza diversi. Le erosioni successive ne hanno modellato il caratteristico aspetto attuale.

L’ignimbrite è una roccia vulcanica moderatamente compatta, tipicamente di composizione riolitica (ricca di quarzo). Si compone di numerosi piccoli frammenti per lo più deposti in cadute di cenere bollente, spesso in forma di enormi flussi piroclastici. Non è chiaro quale vulcano o vulcani della Cappadocia abbia eruttato il materiale poi eroso.

Foto 1

Foto 1

Foto 1: l’ignimbrite spesso si consolida in roccia più o meno compatta quando materiale piroclastico caldo si deposita e le particelle si fondono assieme. Il peso degli strati che aumenta sempre più può causare abbastanza pressione per solidificare ancor più gli strati.

 

 

Foto 2

Foto 2

Foto 2: dopo la formazione dei depositi di ignimbrite, inizia l’erosione. Piccole crepe o altre irregolarità nella roccia divengono la sede dei primi rivoli d’acqua, che intagliano i primi canali nella superficie.

 

 

 

Foto 3

Foto 3

Foto 3: i canali divengono sempre più profondi, e l’erosione aumenta quando l’acqua raggiunge gli strati inferiori di ignimbrite che sono più soffici e quindi meno resistenti all’erosione (qui disegnati con colori più pallidi) di quanto lo siano quelli superiori più duri.

 

 

Foto 4

Foto 4

Foto 4: oggi solo parte degli strati più duri superiori rimane in sede. Come ombrelli o cappelli, questi proteggono i “camini di fata” dalla pioggia, mentre il materiale più soffice continua ad essere eroso e lo spazio aperto fra i “camini” aumenta.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Statistiche del Blog

  • 26,551 hits

Libri Per Viaggiare

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 3.813 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: